Il progetto

Il progetto “LIFE MedWolf - Le migliori pratiche di conservazione del Lupo nelle aree mediterranee (LIFE11 NAT/IT/069) - si svolge in Italia, nel territorio della provincia di Grosseto, e in Portogallo, nei distretti del Guarda e di Castelo Branco. L'obiettivo del progetto è quello di ridurre il conflitto tra la presenza del lupo e le attività antropiche nelle aree rurali delle due aree di studio dove si è persa la tradizione culturale alla coesistenza con il predatore. MedWolf vede infatti per la prima volta la collaborazione tra associazioni di categoria rappresentanti il mondo agricolo, associazioni ambientali, istituzioni e centri di ricerca italiani e portoghesi.

14-02-2017

Escursionismo e cani da guardianìa: due eventi gratuiti

Si è tenuto oggi nel Parco naturale della Maremma il primo incontro valido come corso di aggiornamento per soci Aigae per capire qual è il corretto comportamento da tenere in presenza di cani da guardianìa negli itinerari escursionistici. Martedì 21 febbraio ci sarà il secondo incontro, a Roccalbegna.

02-02-2017

Intervista a Valeria Salvatori

Il responsabile del progetto Medwolf spiega, nell’intervista rilasciata a La Nazione, l’obiettivo e i risultati raggiunti dal progetto in Maremma.

30-01-2017

Escursionismo e cani da guardiania: i buoni consigli di DifesAttiva

L’associazione DifesAttiva presenta due appuntamenti gratuiti per le guide ambientali escursionistiche dedicati alla conoscenza del corretto comportamento da tenere nell’eventualità in cui dovessero incontrare cani da protezione del bestiame.

27-01-2017

E' online la versione italiana di CDP News

E' disponibile anche in italiano CDP News (Carnivore Damage Prevention News), rivista pubblicata da Grupo Lobo – partner del progetto Medwolf – per facilitare la collaborazione tra specialisti e migliorare lo scambio di informazioni tra i progetti sulla prevenzione dei danni provocati da carnivori. 

25-01-2017

Medwolf nella scuola di Castell’Azzara

Gli educatori del progetto Medwolf sono andati nella scuola di Castell’Azzara per insegnare agli studenti della scuola secondaria di primo grado come mitigare il conflitto tra attività zootecnica e presenza del lupo nel nostro territorio.