Realizzati due Workshop sui cani da guardianìa

Si è tenuto a Castelo Branco in Portogallo, dal 19 al 21 ottobre scorso, un workshop internazionale sull’impiego e la valutazione dei cani da guardianìa per la protezione del bestiame domestico. A partecipare sono stati tecnici  provenienti da 8 Paesi europei (Italia, Portogallo, Spagna, Francia, Svizzera, Bulgaria, Slovacchia, Croazia) e 2 referenti provenienti dall'Australia (Università della Tasmania) e dagli Stati Uniti d'America (Usda).

 

Nei primi due giorni il gruppo ha visitato le aziende zootecniche locali per osservare i cani consegnati dal progetto Life Medwolf lavoro, e per discutere e confrontarsi con gli allevatori. Martedì pomeriggio e mercoledì, nella sede della Escola superiore de Agraria di Castelo Branco, si è discusso invece di tecniche di selezione, monitoraggio e valutazione dei cani da difesa. I risultati saranno a breve  presentati in un documento di sintesi che vuole essere un punto di partenza per dare l’avvio a una rete internazionale di tecnici che si occupano di questo argomento.

 

Lo scorso 29 ottobre a Roma, facendo seguito all’evento tenutosi in Portogallo, è stato organizzato un incontro nazionale a cui hanno partecipato tecnici che si occupano dell’impiego dei cani da guardianìa per vari progetti Life e non solo. A questa giornata hanno partecipato, oltre allo staff di Medwolf, anche tecnici dei progetti Life Wolfalps, Life Mirco-Lupo, tecnici provenienti dal Parco nazionale del Gran Sanno e dei Monti della Laga, dal Parco nazionale dei monti Sibillini e il presidente della Cooperativa Circa, centro che si occupa della selezione e della diffusione del cane da pastore abruzzese. Un’occasione per un confronto sulle esperienze acquisite nei diversi contesti territoriali e per parlare delle problematiche sull’impiego dei cani.

 

Tutte le presentazioni della giornata  del 29 ottobre saranno presto disponibili sul sito del progetto.

 

Torna indietro